Fondazione UN PASSO INSIEME Onlus
   


One
Moment
Please !

   
CONVEGNI ASSOCIATIVI    
       



Il Centro Socio Terapeutico Riabilitativo Un Passo Insieme Onlus offre i suoi servizi riabilitativi, clinici, diagnostici e valutativi delle capacità cognitive e motorie individuali nel comprensorio territoriale nord-est dell'area metropolitana di Torino, a costi e condizioni decisamente vantaggiosi e dall'ottimo rapporto qualità-servizi / prezzo. Il Centro Socio Terapeutico Riabilitativo Un Passo Insieme Onlus è situato lungo la strada provinciale SP177 che collega la cittadina di Alpignano a Lanzo e Ciriè; É facilmente raggiungibile dai comuni di Rivoli, Pianezza, Venaria, Grugliasco, Druento, Borgaro, Caselle Torinese, Caselette, Givoletto e San Gillio e dai pazienti che risiedono lungo la tangenziale della cittá di Torino.

Visualizzazione ingrandita della mappa

SERRA PEDAGOGICA FONDAZIONE UN PASSO INSIEME ONLUS - CENTRO SOCIO TERAPEUTICO RIABILITATIVO

SERRE PRODUTTIVE FONDAZIONE UN PASSO INSIEME ONLUS - CENTRO SOCIO TERAPEUTICO RIABILITATIVO

SALA PROVE E REGISTRAZIONE FONDAZIONE UN PASSO INSIEME ONLUS - CENTRO SOCIO TERAPEUTICO RIABILITATIVO

MISSIONE FONDAZIONE UN PASSO INSIEME ONLUS - CENTRO SOCIO TERAPEUTICO RIABILITATIVO

INSIEME VALUTAZIONE DEL DISAGIO E DELLE ATTIVITA'

DEFINIZIONE DEL PROGRAMMA EDUCATIVO INDIVIDUALE

VALUTAZIONE DEL POTENZIALE DI APPRENDIMENTO (LPAD)

VALUTAZIONE SPECIALISTICA

ESAMI CLINICI

COLLOQUIO CON LA FAMIGLIA E GLI ASSISTENTI

COLLOQUIO UTENTI-FAMILIARI / ASSISTENTI -CARE GIVERS

LABORATORIO DI POTENZIAMENTO COGNITIVO tCDS – Stimolazione transcranica: La nuova metodica applicabile, da documentazione in letteratura, in patologia post-ictale, nella patologia neurodegenerativa, in particolare parkinsonismi, nella patologia emicranica e nella depressione, viene attuata con strumentazione trasportabile in cicli di 3 settimane con applicazione di elettrodi dalla durata di 20 min per ogni seduta. L’utilità può essere valutata sia con metodologia ultrasonora, transcranial Doppler – Nirs, per evidenziare le modificazioni relative in flusso relative ad applicazioni, sia con tecnica neurofisiologica EEG quantitativo, potenziali evocati, modificazioni delle condizioni neurovegetative, Gli effetti possono essere anche valutati con fMRI . La fondazione che è dotata della strumentazione sopraelencata non invasiva, trasportabile, effettuabile su territorio, secondo le programmazioni e trovando particolare utilizzo nella prevenzione secondaria e terziaria, negli stessi traumi cranici e stato di minima coscienza – tetraplegia, effettua gli esami elettrofisiologici in collaborazione con la Fondazione Molo, e gli esami fMRI una domenica al mese al Koelliker previa selezione dei pazienti e in rapporto ai programmi di riabilitazione concordati dopo una valutazione diagnostica delle abilità presenti con il paziente e il caregiver. La fondazione, oltre all’attività riabilitativa strumentale con VRRS e le metodologie di riscontro di modificazioni di flusso e di attività elettrica per obiettivare l’attività di neuroplasticità, opera con i metodi Feuerstein per il potenziamento neurocognitivo e ha strutturato ambienti per la attività musicale, sala prove e registrazione, l’attività artistica e di laboratorio presenza di sala pedagogica, oltre a serre produttive, vegetali, con percorsi idonei anche a pazienti con disabilità motorie. Nell’ambito dei terreni per l’attività produttiva vi è anche presenza di animali da cortile, dai maiali alle oche. Si vuole quindi, oltre ad attuare una riabilitazione neurocognitiva personalizzata, operare per un integrazione sociale, favorendo un incontro sul territorio della popolazione normodotata, dei volontari e delle persone diversamente abili con le loro famiglie, per raggiungere quell’equilibrio che nelle dichiarazioni più recenti ha indicato l’OMS. La possibilità di intervento medico strumentale e del volontariato nell’ambito del territorio valorizzando l’e-health e l’ICT potrebbe fare del centro della Fondazione un nucleo sperimentale quale cerniera tra la struttura ospedaliera, il medico di medicina generale e i cittadini con percorsi nell’ambito di un’economia sociale sostenibile in cui converge un’attività di gruppo oltre che sanitario, sociale- economico, ingegneristico e gestionale.

FISIOTERAPIA E RIABILITAZIONE IN AMBITO ORTOPEDICO Teleriabilitazione: La metodologia può essere effettuata anche via internet, consentendo una teleriabilitazione, con dotazione al paziente o gruppi di pazienti, della sorgente atta a creare il campo magnetico e un pc con cui fare il collegamento. Il compito tele riabilitativo può essere seguito direttamente dal centro oppure esercizi fatti essere poi rivisti e valutati essendo questi documentati e registrati. La strumentazione con i compiti personalizzati può essere utilizzata in tutta la giornata dal paziente o da gruppi di pazienti e oltre ad effettuare esercizi riabilitativi può essere collegata col centro per attività di gruppo a fini terapeutici, medicina narrativa, musicoterapia, arte terapia o psicoterapia di supporto a gruppo, coinvolgendo gli stessi familiari.

FISIOTERAPIA VIRTUALE Riabilitazione in realtà virtuale: La struttura è dotata di Riabilitazione in Realtà Virtuale VRRS che consente un’azione di bio-feedback rafforzato attraverso la creazione di un campo magnetico di bassa potenza in cui viene posizionato il paziente con dei sensori capaci di indicare sul touch-screen la posizione del corpo e del segmento corporeo che deve essere riabilitato. Il paziente segue su monitor touch-screen l’esercizio impostato dal teacher e con il segmento corporeo dotato di sensore deve seguirne il programma con movimenti nei tre piani dello spazio (profondità, larghezza e altezza). Il paziente vede visivamente gli errori che compie nell’esecuzione del compito ed ha anche un feedback sonoro, oltre a un giudizio finale e punteggio. Può essere eseguito sotto supervisione del fisioterapista o da solo quando è sufficientemente istruito e autonomo. I dati dell’attività riabilitativa sono tutti registrati sia come punteggio, sia come difficoltà dell’esercizio con tempi, con rielaborazione delle tracce effettuate durante il compito. Per ogni blocco di esercizi si ha una supervisione critica con la partecipazione dello stesso paziente e la rielaborazione di compiti successivi per il raggiungimento degli obiettivi. La riabilitazione può interessare sia il distretto articolare - muscolare,per la riabilitazione dopo posizionamento di protesi o post trauma, oppure riabilitazione neurologica – neuro cognitiva. In particolare, l’attività di neuro riabilitazione con VRRS viene praticata dal centro nell’ambito dello stroke, in cui si è dimostrato che si può avere anche recupero tardivo, oltre 6 mesi, nella patologia neurodegenerativa tipo Alzheimer – Parkinson – parkinsonismi. Per meglio valutare l’efficacia dell’attività riabilitativa, nel centro si è inserito in real time nel software dedicato alla riabilitazione il rilievo delle modificazioni dei flusso al livello del parenchima cerebrale con tecnica infrarosso (NIRS) che indicando le modificazioni dell’emoglobina ossi - deossigenata , indicativi della collaborazione, e quindi dell’efficacia, dell’attività riabilitativa del paziente.

LABORATORIO DI GREEN ECONOMY

LABORATORIO DI BIOLOGIA

LABORATORIO ARTISTICO

LABORATORIO MUSICALE